12 Settembre 2016

Montemaggio - Il Pugnitello nel cuore del Chianti Classico

#Chianti Classico #Pugnitello #Radda #toscana

Siamo immmersi nella splendida cornice di Montemaggio nel cuore del Chianti, una piccola azienda a conduzione biologica di proprietà della famiglia di Valeria Zavadnikova. Rivolgo giusto un paio di domande ad Ilaria Anichini, la "direttrice" dell'azienda.

Ilaria, se dovessi scegliere tre aggettivi per descrivere Montemaggio, quali useresti?

<< Allora, mi vengono in mente:

Solare - intendo sia come posizione (soleggiata), sia,  e soprattutto,   per la bellezza che ti scalda il cuore e da un’idea ed una sensazione di felicità.

Naturale - incontaminato, nel bel mezzo del niente, biologico.

Imperdibile - infatti non offriamo solo un semplice assaggio dei vini, ma un'esperienza unica e completa per conoscere il mondo e la cultura  del vino. Inoltre è un posto bellissimo, una piccola perla, non pensi?>>

Sono d'accordo! So che da qualche anno avete fatto un piccolo impianto di Pugnitello che vinificate in purezza, quali sono le caratteristiche di questo vitigno e quali sono i risultati?

<<Il Pugnitello è una sfida,un vitigno difficile, tardivo nella maturazione (ed essendo Montemaggio ad oltre 500metri slm, è ancora più che una sfida) e sensibile a tutte le malattie, ma molto, molto buono.

“Ilaia di Montemaggio” è un vino fruttato e sapido, si “mastica” ma allo stesso tempo è fresco ed elegante con una piacevole  nota di burro. Ne produciamo solo 300 bottiglie (una barrique). Vorremo trovare qualche altro terreno per piantarne di più. Nonostante la difficoltà, qui a Montemaggio ne siamo tutti innamorati pazzi! >>

Anche l'azienda Montemaggio sarà presente a Vino è il 12 e il 13 Novembre alla Stazione Leopolda di Firenze

A cura di Lorenzo Sieni

 

Un mondo di gusto
e passione!