14 Ottobre 2016

Variopinta, cangiante e personale, è la Malvasia Grame di Ferlat

#Friuli Venezia Giulia #malvasia

In compagnia di Moreno Ferlat, rivolgo a lui qualche domanda relativa all'azienda che gestisce con suo padre Silvano.

Moreno, la Malvasia Grame è stata definita un "Vino Slow" nella nuova edizione della guida Slow Wine. Descrivicela usando 3 aggettivi.

<<Dunque, direi: variopinta, cangiante e personale.

Cangiante perché nessuna versione è o è stata uguale a se stessa. Noi ovviamente cerchiamo di interpretare le annate che sono di per se diverse ma in questo vino in modo più evidente, abbiamo intrapreso un percorso che ci ha portato dalla vinificazione in bianco classica passando per l'utilizzo della barrique fino ad una vinificazione con macerazione piuttosto lunga (12 giorni nella versione 2014, quella premiata come vino Slow) e utilizzo di legno ed acciaio.

Variopinta perché è un turbinio di sensazioni tutte fuse assieme che ti avvolgono ed a volte ti spiazzano ma che non possono lasciarti indifferente...resistente nella memoria gustativa come l'erba gramigna è resistente a tutto nei prati.

Personale perché, come gli altri nostri vini del resto, vuole essere riconoscibile e farsi riconoscere, essere fiera porta bandiera del nostro stile di far vino e di dare emozioni. Urlare la nostra idea di vino.>>

Raccontaci un po' del passaggio da produttore di vino sfuso a produttore-imbottigliatore

<<La spinta al passaggio da vino sfuso a vino in bottiglia non si può negarlo è stato economico. Non era più sostenibile la produzione di solo vino sfuso ma la cosa però importante è che quel passaggio ha segnato anche un cambio di passo, di marcia importante perché fin da subito abbiamo deciso di reimpiantare e reimpostare i vigneti più logori e impostarli per la produzione di uve superlative.

Un lavoro lungo e con ovviamente parecchie difficoltà e scelte difficili ed importanti ma che ora 15/20 anni dopo stanno dando i loro frutti. I vigneti sono condotti in bio da più di 10 anni ed anno raggiunto un equilibrio che ci permette di sopperire senza troppe difficoltà alle annate più siccitose come a quelle piovose e fredde.>>

Moreno ferlat con i suoi vini, parteciperà a Vino è il 12 e il 13 Novembre a Firenze.

A cura di Katarina Andersson

Un mondo di gusto
e passione!