26 Ottobre 2016

I vini Ciró DOC di Cataldo Calabretta

#calabria #gaglioppo

Approfittando del mio viaggio in Calabria di questa estate, rivolgo 2 domande a Cataldo Calabretta

Se ti chiedessi di descrivere i vini Ciró Doc con 3 aggettivi, quali sarebbero?

<<Cirò Rosso Doc , Gaglioppo 100% :per il Cirò basta un solo aggettivo , vino di territorio, perchè il gaglioppo coltivato in altre zone, anche limitrofe al terrritorio di Cirò , non raggiunge i livelli qualitativi ne quel carattere tipico del Cirò; quindi è la somma perfetta che esprime un Terroir : il clima , i suoli , il vitigno e  la mano dell'uomo, perchè solo dove la viticoltura è frutto della secolare tradizione di vignaioli che di generazione in generazione coltivano e conoscono questa terra palmo dopo palmo si possono ottenere questi risultati, infatti essendo un vino di territorio mal si adatta alle tendenze delle mode o alla  eccessiva pressione delle tecnologie di cantina che vogliono annullare la tipicità!>>

Siete un'azienda biologica da piú di 10 anni. Raccontaci un po' di questa scelta

<<La scelta dell'agricoltura Biologica nasce come scelta etica, come corrente di pensieroa cui  un giovane agricoltore come me non poteva rimanere indiferrente, ma parlando in maniera più egoistica l'amore per le proprie vigne

Io provengo da una famiglia di viticoltori e ho toccato con le mani gli effetti devastanti di un agricoltura che sfrutta la terra fino allo sfinimento!! Ed in tutta onestà, nel nostro territorio con questo clima, l'agricoltura Biologica e decisamente facile da fare>>

I vini di Cataldo Calabretta vi aspettano a Firenze il 12 e il 13 Novembre 2016 alla manifestazione Vino è

A cura di Katarina Andersson

Un mondo di gusto
e passione!